formazione lms

13. 01. 09
posted by: Super User
Visite: 216

 la nostra soluzione e-learning integra le più moderne tecnologie nella realizzazione e nell’erogazione dei contenuti didattici, ritenuti  compliant   alle normative in vigore dalle Autorità di Vigilanza  rispondendo pienamente alle esigenze formative degli operatori del settore.

piattaforma di Formazione e Aggiornamento Assicurativo per migliorare la market quality degli Intermediari attraverso una Formazione:

  • adeguata ai contratti intermediati e alla attività svolta
  • mirata al conseguimento di idonei livelli di conoscenze, di capacità e competenze tecniche
  • dedicata alla evoluzione della normativa di riferimento.

 il nuovo regolamento Ivass n. 6/2014 che detta le nuove regole sulla formazione assicurativa che saranno pienamente operative dal 30 giugno 2015.

Molte le novità che di seguito riepiloghiamo:

L’obbligo di aggiornamento non sarà più annuale di 30 ore, ma biennale di 60 ore (almeno 15 dovranno essere svolte in un anno);

- Per quanto riguarda la formazione iniziale di subagenti, dipendenti e produttori il test di verifica finale del corso potrà essere effettuato esclusivamente in aula (e non più a distanza);

- Le società di formazione che erogano i corsi di formazione iniziale possono essere associazioni di categoria con un numero di iscritti significativo e costituite da almeno 2 anni, enti appartenenti a Università o in possesso di certificazioni di qualità;

- I docenti dei corsi di formazione iniziale e di aggiornamento potranno essere (oltre che gli agenti e i broker nei confronti della propria rete di secondo livello) soltanto docenti universitari , formatori assicurativi professionisti con esperienza almeno quinquennale, dipendenti, anche in quiescenza, di imprese di assicurazione e riassicurazione o di intermediari iscritti nella sezione D , A e B del RUI, purché in possesso di una comprovata esperienza professionale maturata in almeno un quinquennio di svolgimento dell’attività e di adeguata capacità didattica;

Piena equiparazione tra corsi in aula e formazione a distanza;

- Disciplina più rigorosa per l’organizzazione dei corsi e le modalità di valutazione delle competenze acquisite;

- Oltre a normativa e tecnica assicurativa, i corsi potranno spaziare su competenze amministrative e gestionali, informatica e gestione sinistri.

Per scaricare il regolamento potete cliccare qui.

Abbiamo rivolto alcune domande al Dott. Angelo Torriani, una delle persone maggiormente qualificate nel settore della Formazione IVASS e OAM e che, da oltre 20 anni, opera in questo settore di mercato.

Alla domanda di cosa ne pensa del nuovo Regolamento IVASS n. 6/2014, si tratta di una novità veramente importante che va ad impattare su tutto l’ambito della intermediazione assicurativa con elementi buoni e meno buoni ma che sicuramente offre una grande opportunità a tutti coloro che devono formarsi dando finalmente ampio spazio alla Formazione a Distanza che, fino ad ora, era stata relegata in secondo piano.

Da oggi sarà possibile formarsi adeguatamente, senza muoversi dalla postazione di lavoro, utilizzando tutti i più moderni strumenti messi a disposizione dalla tecnologia web (Pc, Tablet e Smartphone).

Inoltre, il nuovo Regolamento, ha indicato chiaramente tutti i parametri necessari per erogare la formazione on-line per cui, se applicato correttamente, offre le stesse garanzie di una “classica” formazione d’aula frontale.

Per quanto concerne l’Aggiornamento annuale grandi variazioni non ci sono state se non quella di spalmare, nell’arco di due anni, l’obbligo di 60 ore di formazione che prima invece era di 30 ore annuali.

Al contrario, il grande cambiamento c’è stato nella Formazione di Base rivolta a tutti coloro che vogliono accedere all’attività di intermediazione assicurativa quindi Collaboratori, Subagenti e personale interno di front office di cui si avvalgono gli Agenti, i Broker o gli Istituti di Credito. Qui il monte ore è rimasto invariato (60 ore) con però la grande differenza che, in tale ambito, devono essere trattati ben 24 argomenti contenuti in 4 Aree Tematiche – Giuridica – Tecnica Assicurativa e Riassicurativa – Amministrativa e Gestionale – Informatica – elencati nell’Allegato 1 del Regolamento stesso.